• 27 Settembre 2022 10:12

Quando parliamo di Fake News?

Quando si parla di fake news, indichiamo quelle che sono le notizie false. Ma come nascono, cosa sono? Sono a tutti gli effetti degli articoli, sono scritti con informazioni inventate, che vanno ad ingannare il lettore e che possiamo definire “storpiate”, falsate. Le fake news sono create per disinformare e rendere virali le bufale attraverso internet (principalmente social media).

Questi siti sono spesso nascosti dai motori di ricerca, al contrario i social infatti è proprio qui che le fake news si propagano. Le Fake News rappresentano la contraffazione di notizie (dalla distorsione manipolativa dei fatti alla disinformazione totale), che viene creata ignorando completamente le norme editoriali, le regole, i processi adottati nei media per garantire la conformità e verificabilità, e che non può resistere a nessun controllo, anche superficiale, sulla conformità e la realtà, ma nonostante tutto ciò ha un potente effetto sulla coscienza di un gran numero di persone. Più brevemente si tratta di semplici bufale che vengono create ad hoc per screditare un personaggio pubblico o manipolare la verità dei fatti di un evento.

La domanda è “Perché nella condivisione serve avere la responsabilità?”.

-Perché condividere una notizia falsa ti trasforma in un ambasciatore inconsapevole degli interessi di qualcun altro. In genere chi crea un contenuto falso vuole:

  • generare clic, così da avere più fama e magari ricavarsi un piccolo guadagno economico;
  • screditare una persona o qualche concorrente sul web;
  • rovinare un ambiente parlandone male e dando false informazioni.
  • Perché condividere una notizia falsa ti fa perdere credibilità agli occhi degli altri:

La diffusione online di notizie false oggi si può definire come una vera e propria piaga che rischia di compromettere anche la reputazione online del tuo brand o della tua persona.

  • Perché condividere una notizia falsa mette a rischio la tua libertà di pensiero e di azione

NON CONDIVIDERE NOTIZIE CHE NON HAI VERIFICATO… Partiamo col dire che condividere è un gesto importante: non farlo con leggerezza. Quando si condivide una notizia, si porta il proprio gruppo di amici alla conoscenza di essa, il problema sorge quando i tuoi amici si fidano di te e quindi sono consapevoli del fatto che prima di aver condiviso quell’articolo tu lo abbia letto, quindi ci crederanno e continueranno a condividerlo. Così la notizia falsa prenderà sempre più visibilità e il creatore starà perseguendo i suoi obbiettivi. I social o i creatori che divulgano una notizia falsa ci guadagnano, il lettore infatti prima di condividere dovrà stare attento a leggere la notizia e poi capire se non contribuire alla crescita di visibilità per quella notizia. Alcuni consigli da seguire prima di condividere un articolo sono:

  • Non fermarsi al titolo o all’anteprima;
  • Attenzione alle immagini ingannevoli;
  • Se non si ha tempo di verificare/leggere una notizia, non condividerla;
  • Una notizia non diventa vera solo perché l’ha condivisa un amico.

Fake News: un virus che uccide la democrazia?

La rivoluzione dell’informazione digitale ha comportato un’importante evoluzione nel settore della comunicazione ma ha anche generato ombre e problematiche!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.